A Sud

Falesie in Molise, Puglia, Basilicata, Calabria

 


Introduzione

In Molise il nostro sport è andato rapidamente crescendo negli ultimi anni e, con l'opera di chiodatura e richiodatura di itinerari e con l’aumento del numero di climber, è andata crescendo la curiosità, nonchè la domanda di informazioni aggiornate riguardo alle falesie e alla loro storia; di qui l'esigenza di una nuova guida e del suo inserimento nel più ampio contesto dell'arrampicata al Sud. Di qui anche l'esigenza di dare una risposta ad un pubblico di appassionati ormai maturi, interessato e coinvolto nella storia della scalata, nella vicenda umana dei vari siti, nell'evoluzione degli stili, delle linee, delle realizzazioni e delle sfide concluse o ancora aperte: una guida che voglia parlare di questo. Oltre che di tabelle, gradi e numerazioni deve essere il resoconto di coloro che si sono prodigati nella scoperta e nella faticosa realizzazione di nuovi itinerari, di coloro che hanno lasciato un segno tangibile della loro arte compiendo una prima salita e anche di tutti quelli che hanno vissuto intensamente la roccia delle falesie.

A Sud Km0
A Sud Km0

Per questo ho cercato informazioni da tutti i protagonisti di cui fossi a conoscenza, per seguire, oltre che rispettare, le loro storie e rendere a tutti evidente che il valore delle informazioni tecniche della guida dipende solo dalle "narrazioni" vissute dai personaggi principali. Dunque nella meticolosa composizione della nuova edizione di A Sud (la prima edizione ad opera dell'inossidabile Graziano Montel è uscita nel 2006), ho cercato di descrivere non solo tiri e falesie, ma mi sono impegnato, per quanto giovane ed inesperto, a raccontare la storia, i personaggi e le vicende che hanno fatto l'arrampicata in Molise. Ho cercato di contattare e coinvolgere tutti i chiodatori, i climber e gli assidui frequentatori delle pareti molisane di cui fossi a conoscenza e il contributo delle loro risposte è stato indispensabile per la realizzazione di questo progetto. E' a loro che devo il lavoro compiuto, se non mi avessero reso partecipe della loro esperienza nelle falesie del Molise, questa guida non avrebbe mai visto la luce. E' a loro che dedico questa mia realizzazione, con la speranza di essere, anche solo in minima parte, riuscito a dare l'idea dell'entusiasmo e della passione collettiva che tengono in vita una falesia.
Pietro Radassao

Cartina stradale Molise
A Sud Km0

Informazioni tecniche

Selezione degli itinerari:
Alcuni luoghi e itinerari non sono citati in questa edizione della guida, da cui son infatti escluse le vie di stampo alpinistico e le aree boulder seppure di notevole interesse ma che si spera verranno trattate in modo specifico in altri volumi. Sono state considerate solo le principali falesie con un sufficiente numero di itinerari per un fine settimana di arrampicata o molto vicine ad altre zone facilmente raggiungibili. Non si fa menzione delle piccole pareti ad uso pressoché locale o aree da molto tempo non più frequentate. Vista la vastità del territorio interessato sono state inserite le aree con una frequentazione abbastanza attiva in modo da garantire una certa manutenzione degli itinerari e un loro sviluppo, ci scusiamo per le inesattezze sui gradi o per i nuovi itinerari non presenti in guida.

Clima

Nonostante il Molise sia una piccola regione, ha diversi tipi di clima sulla sua superficie. La maggior parte del territorio molisano è montuoso o collinare ed il clima sopra gli 800 metri s.l.m. è di tipo temperato freddo: l’estate è tiepida e sopportabile, gli inverni sono rigidi e nevosi. Le falesie che si trovano a bassa quota risultano comunque impraticabili d’estate per via del caldo e delle zanzare, mentre quelle come Frosolone, situate sopra i 1000 metri, possono essere ricoperte di neve durante tutto l’inverno. Un’incognita su cui bisogna porre particolare attenzione è il vento, che può facilmente trasformare una piacevole e calda giornata in una stressante e continua ricerca di un riparo. Per cui prima di pianificare un’uscita in Molise controllate scrupolosamente il meteo e non dimenticatevi di mettere nello zaino un indumento pesante, anche d’estate!

Vie di comunicazione

La struttura della viabilità molisana è costituita da quattro fondovalli (Bifernina, Trignina, Tammaro e Tappino) che collegano la A2 Roma-Napoli con la A14 o Autostrada Adriatica. L’accesso alla maggior parte delle falesie del Molise richiede inoltre la percorrenza di tratti stradali provinciali tortuosi e collinari.

A Sud Km0


A Sud Km0